Passa ai contenuti principali

La legge della polizia locale (in parole semplici)

Ecco un riassunto semplice ed esposto in un linguaggio "non giuridico" per spiegare la legge quadro 65/1986 sulla polizia locale/municipale.

I comuni possono avere la loro polizia, chiamata "polizia municipale o locale", per occuparsi di questioni locali. Possono organizzarla da soli o associandosi insieme ad altri comuni.

Il sindaco, o l'assessore delegato dà istruzioni, si assicura che la polizia esegua quanto impartito dalle direttive politiche nel rispetto delle leggi e dei regolamenti.

Gli agenti di polizia municipale svolgono il loro lavoro nel territorio del comune e aiutano le forze di polizia nazionali quando necessario.

I comuni fanno delle regole su come la polizia municipale deve operare. Ad esempio, decidono se gli agenti devono indossare uniformi o se possono vestirsi normalmente in certe situazioni.

Gli agenti di polizia municipale hanno vari compiti, come controllare il traffico stradale facendo rispettare il codice della strada, funzioni di polizia giudiziaria (accertare reati) e svolgere attività per garantire la sicurezza del territorio.

Le regioni decidono come organizzare la polizia municipale nei loro territori e promuovono la formazione del personale.

Sotto i 7 agenti è un servizio di polizia municipale. Se ci sono almeno sette agenti, un comune può creare un "Corpo di polizia municipale". Le regole su come organizzarlo sono stabilite da un regolamento comunale.

Per diventare agenti di polizia municipale, è necessario avere certi titoli di studio, che sono decisi a livello nazionale per tutti i dipendenti comunali.

Il comandante della polizia municipale è responsabile dell'addestramento, della disciplina e di come gli agenti svolgono il loro lavoro.

Gli agenti ricevono uno stipendio in base alle loro responsabilità, e ci sono regole su quanto possono guadagnare in più per compiti specifici.

I comuni devono informare il Ministero dell'Interno dei regolamenti che creano per la loro polizia.

Segui anche il gruppo facebook o la pagina facebook dedicati al mondo dei concorsi della polizia locale.

legge quadro 65/86 sulla polizia locale - riassunto


Commenti

Post popolari in questo blog

Sei idoneo in una graduatoria di Polizia locale? Cosa sono le manifestazioni di interesse e come funzionano

Da qualche anno sui siti dei comuni appaiono avvisi di manifestazione di interesse per assunzioni a tempo indeterminato o determinato di agenti e/o ufficiali di polizia locale. In questo articolo, spiegheremo in che modo funziona la procedura e chi può beneficiare di questa modalità di ingresso nella pubblica amministrazione, più nello specifico nella polizia locale.  La scarsità di personale nei corpi e servizi di polizia locale è un fatto noto ma la pandemia in corso, ha improntato un'accelerata sul fronte delle assunzioni.  La grave situazione epidemiologica ha imposto ai comuni di espletare i concorsi rispettando tutte le norme di sicurezza anticontagio covid-19, con aggravio di costi dovuti all'organizzazione di tali procedure concorsuali. In molti casi inoltre, le tempistiche di assunzione si sono allungate e, l'incertezza di una normativa che viene modificata di continuo, ha orientato gli enti locali a percorrere strade più veloci per soddisfare il fabbisogno di per

Come scrivere la prova pratica?

La prova pratica rappresenta la barriera più difficile da superare ed è, dal punto di vista della sua redazione, molto diversa dalle altre prove d’esame. Vediamo il perché. LE PRESELEZIONI E LE DOMANDE “APERTE” La prova preselettiva consiste generalmente nella somministrazione di quiz a risposta multipla sulle materie oggetto d’esame, elencate nel bando di concorso. Nella stessa preselezione, oppure nella prima prova scritta, è frequente trovare domande a riposta “aperta” come questa: “ Il candidato descriva la differenza tra sequestro e fermo nel codice della strada”.  Con una buona preparazione è possibile rispondere in modo esauriente al quesito, poiché si tratta di nozioni teoriche descritte in questo caso, negli articoli 213 e 214 del codice della strada. LA PROVA PRATICA La difficoltà come abbiamo accennato è data dalla cosiddetta prova pratica. In questa tipologia di prova viene generalmente prospettato un caso pratico da risolvere, è richiesto di “calarsi”, per così dire, nelle

Cos’è ASMEL e come funziona l’iter di assunzione negli enti locali

A.S.M.E.L ., acronimo per Associazione per la sussidiarietà e la modernizzazione degli enti locali, è una ente a partecipazione interamente pubblica che favorisce le “ best practies” degli enti pubblici, rivolgendosi soprattutto ai comuni più piccoli. Ad oggi conta più di 4.000 comuni associati. Attraverso una piattaforma di reclutamento, cura direttamente il processo di selezione, supportando i comuni associati che manifestano la necessità di assumere personale in base al proprio fabbisogno. E’ la procedura più rapida e consente agli enti locali aderenti di assumere personale, anche di polizia locale , nel modo più veloce possibile, poiché è prevista una sola prova da remoto, il cui superamento comporta l’inserimento nell’elenco degli idonei. Funziona in questo modo: Pubblicazione dell’avviso ASMEL sulla piattaforma InPA, in cui viene indetta una selezione pubblica per la formazione di un elenco di idonei per i vari profili ricercati dai comuni aderenti. E’ prevista una data di aper