Passa ai contenuti principali

NAPOLI - 210 POSTI PER AGENTE DI POLIZIA LOCALE

 


Il Comune di Napoli e la Città Metropolitana di Napoli hanno bandito un concorso per un totale di 210 posti a tempo indeterminato e 5 posti a tempo determinato per agente di polizia locale.

Per partecipare occorre il diploma e non è previsto un limite di età.

Occorre inoltre, patente di guida di motoveicoli e autoveicoli.

  • Comune di Napoli: 200 posti tempo indeterminato e 5 posti a tempo determinato;
  • Città Metropolitana di Napoli: 10 posti tempo indeterminato.


Scadenza bando: 8 Settembre 2022


Il bando di concorso prevede le seguenti prove di efficienza fisica
per i candidati di sesso maschile:
a) corsa di 800 metri piani da compiersi nel tempo massimo di 4 minuti ;
b) salto in alto di una altezza di 105 centimetri da superarsi in un massimo di tre tentativi; c) 5 sollevamenti alla sbarra continuativi da compiersi nel tempo massimo di 2 minuti;
per le candidate di sesso femminile:
a) corsa di 800 metri piani da compiersi nel tempo massimo di 5 minuti;
b) salto in alto di una altezza di 90 centimetri da superarsi in un massimo di tre tentativi; c) 2 sollevamenti alla sbarra continuativi da compiersi nel tempo massimo di 2 minuti.

Prevista una prova preselettiva consistente in un test, da risolvere in 60 (sessanta) minuti, composto da n. 60 (sessanta) quesiti a risposta multipla, di cui n. 20 (venti) attitudinali consistenti in una serie di quesiti a
risposta multipla per la verifica della capacità logico-deduttiva, di ragionamento logico-matematico e critico-verbale, e n. 40 (quaranta) diretti a verificare la conoscenza delle seguenti materie: diritto costituzionale, con particolare riferimento al titolo V della Costituzione; diritto amministrativo, con particolare riferimento alla normativa in materia di accesso, trasparenza e anticorruzione, disciplina del lavoro pubblico; diritto degli enti locali. 
Punteggio massimo 30/30 
- Risposta esatta: +0,50 punti;
- Mancata risposta o risposta per la quale siano state marcate due o più opzioni: 0 punti;
- Risposta errata: -0,10 punti.
Passa il numero di candidati per il profilo corrispondente moltiplicato per 5.

Prova scritta
Il numero totale dei quesiti somministrati sarà pari a 40 (quaranta) per un punteggio massimo attribuibile di 30 (trenta). La prova scritta si svolgerà mediante utilizzo di strumenti digitali e avrà una durata di 60 (sessanta) minuti, salvo modifiche a seguito di successivi interventi legislativi.
A ciascuna risposta sarà attribuito il seguente punteggio:
- Risposta esatta: +0,75 punti;
- Mancata risposta o risposta per la quale siano state marcate due o più opzioni: 0 punti;
- Risposta errata: -0,15 punti.
Punteggio minimo 21/30

La prova orale, si svolgerà in presenza e verterà sulle materie oggetto delle prove scritte con prova di inglese. (Punteggio minimo 21/30)

Materie oggetto d'esame:
- elementi di diritto costituzionale e amministrativo;
- elementi di diritto degli enti locali;
- elementi di diritto penale;
- compiti di Polizia giudiziaria e in materia di indagini preliminari;
- ordinamento e funzioni della polizia locale;
- illeciti amministrativi e sistema sanzionatorio;
- legislazione in materia di circolazione stradale;
- nozioni di disciplina del lavoro pubblico e responsabilità dei dipendenti pubblici;
- competenze digitali.

Per partecipare devi avere il sistema pubblico di identità digitale (SPID) ed una PEC. Puoi fare la domanda sul sito: https://www.comune.napoli.it/bandi-di-concorso
Fa sempre riferimento al bando ufficiale pubblicato sul sito internet istituzionale del Comune di Napoli all’indirizzo www.comune.napoli.it, sul sito internet istituzionale della Città Metropolitana www.cittametropolitana.na.it, sul sito di Formez PA al link http://riqualificazione.formez.it.

Commenti

Post popolari in questo blog

Sei idoneo in una graduatoria di Polizia locale? Cosa sono le manifestazioni di interesse e come funzionano

Da qualche anno sui siti dei comuni appaiono avvisi di manifestazione di interesse per assunzioni a tempo indeterminato o determinato di agenti e/o ufficiali di polizia locale. In questo articolo, spiegheremo in che modo funziona la procedura e chi può beneficiare di questa modalità di ingresso nella pubblica amministrazione, più nello specifico nella polizia locale.  La scarsità di personale nei corpi e servizi di polizia locale è un fatto noto ma la pandemia in corso, ha improntato un'accelerata sul fronte delle assunzioni.  La grave situazione epidemiologica ha imposto ai comuni di espletare i concorsi rispettando tutte le norme di sicurezza anticontagio covid-19, con aggravio di costi dovuti all'organizzazione di tali procedure concorsuali. In molti casi inoltre, le tempistiche di assunzione si sono allungate e, l'incertezza di una normativa che viene modificata di continuo, ha orientato gli enti locali a percorrere strade più veloci per soddisfare il fabbisogno di per

ARRESTO E ATTI DA REDIGERE

L’arresto è una misura pre-cautelare adottata dalla polizia giudiziaria per alcuni reati ed in presenza di alcuni presupposti che in questo articolo analizzeremo. Perché interessa la polizia locale? Il personale di polizia locale è composto da agenti ed ufficiali di polizia giudiziaria in funzione dell’art. 55 del c.p.p. e della Legge quadro sull’ordinamento di polizia locale (L. 65/86). Agenti ed ufficiali di polizia locale, in presenza delle circostanze che di seguito analizzeremo, devono procedere all’arresto. Nei concorsi inoltre, soprattutto nella prova pratica, spesso si richiede di descrivere cosa sia l'arresto. E' possibile inoltre, che nella medesima prova, possano essere richiesti di elencare gli atti e gli adempimenti relativi ad un arresto. Pensiamo ad esempio, al reato di omicidio stradale commesso da soggetto in stato di ebbrezza alcolica, con tasso alcolemico superiore a 1,5 g/l che prevede l'arresto obbligatorio. Questa lezione di polizia giudiziaria giudizi

Il testo unico ambientale e la disciplina sui rifiuti. Cosa studiare?

Le conoscenze richieste nei bandi di concorso per agenti/ufficiali di Polizia Locale si estendono alla materia ambientale. Il concorso per 60 agenti di polizia locale bandito dal Comune di Taranto per esempio, prevede tra le materie oggetto d’esame: “Nozioni sul T.U. Ambientale D.Lgs. n. 152/2006 (in particolare la disciplina sui rifiuti)”. In questo articolo analizzeremo gli argomenti più richiesti nei concorsi, in riferimento alla materia ambientale. Il testo legislativo di riferimento è il D.lgs 152/2006 , il testo unico in materia ambientale. Esso contiene più di 300 articoli ed una molteplicità di allegati. Il legislatore ha racchiuso in un unico testo tutte le disposizioni inerenti all’ambiente.   Troviamo pertanto norme che disciplinano l’impatto ambientale, la difesa del suolo, le acque, la gestione dei rifiuti, tutte le forme di inquinamento dell’aria e dell’acqua, le procedure di smaltimento dei rifiuti, ecc.. Come sancisce l’art. 2, il D.lgs 152/2006 “...ha come obiettivo p