Passa ai contenuti principali

EMILIA ROMAGNA: Corso-concorso pubblico per esami per la copertura a tempo pieno e indeterminato di n. 154 posti di Agente di Polizia Locale

Corso-concorso pubblico per esami per la copertura a tempo pieno e indeterminato di n. 154 posti di agente di polizia locale (categoria giuridica C), di cui 31 posti riservati ai volontari delle forze armate ai sensi del D.Lgs. n. 66/2010, presso gli enti locali del territorio regionale.


I posti richiesti dai comuni dell’Emilia Romagna:

  • Comune di Bologna 60
  • Comune di Cervia (RA) 4
  • Comune di Ferrara 2
  • Comune di Fiorenzuola d'Arda (PC) 5
  • Comune di Goro (FE) 1
  • Comune di Modena 3
  • Comune di Monghidoro (BO) 1
  • Comune di Monterenzio (BO) 1
  • Comune di Noceto (PR) 1
  • Comune di Parma 15
  • Comune di Piacenza 8
  • Comune di Pianoro (BO) 3
  • Comune di Ravenna 13
  • Comune di Reggio Emilia 6
  • Comune di Rimini 10
  • Comune di San Lazzaro (BO) 4
  • Provincia Forlì-Cesena 1
  • Provincia Reggio Emilia 2
  • Unione Colline Matildiche (RE) 1
  • Unione Pedemontana Parmense (PR) 3
  • Unione Pianura Reggiana (RE) 2
  • Unione Terra di Mezzo (RE) 2
  • Unione Terre d'Argine (MO) 4
  • Unione Tresinaro Secchia (RE) 1
  • Unione Valconca (RN) 1

Limiti di età:

Età non inferiore ad anni 18 e che non abbiano compiuto, alla data di scadenza del bando il 36esimo anno di età. I candidati che, nei due anni precedenti la data di scadenza del bando, siano stati assunti come addetti di polizia locale a tempo determinato, per almeno 60 giorni complessivi anche non continuativi, possono partecipare se non abbiano compiuto, alla data di scadenza del bando, il 39esimo anno di età.

La domanda di partecipazione alla selezione deve essere presentata con modalità telematiche, entro e non oltre le ore 13:00 dell’11 giugno 2021.

Lo svolgimento del corso-concorso prevede:

a. prova scritta di preselezione di cultura generale (nel caso le domande di partecipazione fossero superiori alle 800)

b. prova di preselezione a contenuti professionali;

c. prova fisica di preselezione;

d. prova di idoneità psico-attitudinale per le finalità di cui alla DGR n. 278/2005;

e. visita medica per le finalità di cui alla DGR n. 278/2005;

f. formazione a distanza della durata di 180 ore complessive;

g. esame finale.


La prova preselettiva è prevista per la fine di giugno.


Leggi il bando di concorso con attenzione.


Commenti

Post popolari in questo blog

ARRESTO E ATTI DA REDIGERE

L’arresto è una misura pre-cautelare adottata dalla polizia giudiziaria per alcuni reati ed in presenza di alcuni presupposti che in questo articolo analizzeremo. Perché interessa la polizia locale? Il personale di polizia locale è composto da agenti ed ufficiali di polizia giudiziaria in funzione dell’art. 55 del c.p.p. e della Legge quadro sull’ordinamento di polizia locale (L. 65/86). Agenti ed ufficiali di polizia locale, in presenza delle circostanze che di seguito analizzeremo, devono procedere all’arresto. Nei concorsi inoltre, soprattutto nella prova pratica, spesso si richiede di descrivere cosa sia l'arresto. E' possibile inoltre, che nella medesima prova, possano essere richiesti di elencare gli atti e gli adempimenti relativi ad un arresto. Pensiamo ad esempio, al reato di omicidio stradale commesso da soggetto in stato di ebbrezza alcolica, con tasso alcolemico superiore a 1,5 g/l che prevede l'arresto obbligatorio. Questa lezione di polizia giudiziaria giudizi

Sei idoneo in una graduatoria di Polizia locale? Cosa sono le manifestazioni di interesse e come funzionano

Da qualche anno sui siti dei comuni appaiono avvisi di manifestazione di interesse per assunzioni a tempo indeterminato o determinato di agenti e/o ufficiali di polizia locale. In questo articolo, spiegheremo in che modo funziona la procedura e chi può beneficiare di questa modalità di ingresso nella pubblica amministrazione, più nello specifico nella polizia locale.  La scarsità di personale nei corpi e servizi di polizia locale è un fatto noto ma la pandemia in corso, ha improntato un'accelerata sul fronte delle assunzioni.  La grave situazione epidemiologica ha imposto ai comuni di espletare i concorsi rispettando tutte le norme di sicurezza anticontagio covid-19, con aggravio di costi dovuti all'organizzazione di tali procedure concorsuali. In molti casi inoltre, le tempistiche di assunzione si sono allungate e, l'incertezza di una normativa che viene modificata di continuo, ha orientato gli enti locali a percorrere strade più veloci per soddisfare il fabbisogno di per

Il testo unico ambientale e la disciplina sui rifiuti. Cosa studiare?

Le conoscenze richieste nei bandi di concorso per agenti/ufficiali di Polizia Locale si estendono alla materia ambientale. Il concorso per 60 agenti di polizia locale bandito dal Comune di Taranto per esempio, prevede tra le materie oggetto d’esame: “Nozioni sul T.U. Ambientale D.Lgs. n. 152/2006 (in particolare la disciplina sui rifiuti)”. In questo articolo analizzeremo gli argomenti più richiesti nei concorsi, in riferimento alla materia ambientale. Il testo legislativo di riferimento è il D.lgs 152/2006 , il testo unico in materia ambientale. Esso contiene più di 300 articoli ed una molteplicità di allegati. Il legislatore ha racchiuso in un unico testo tutte le disposizioni inerenti all’ambiente.   Troviamo pertanto norme che disciplinano l’impatto ambientale, la difesa del suolo, le acque, la gestione dei rifiuti, tutte le forme di inquinamento dell’aria e dell’acqua, le procedure di smaltimento dei rifiuti, ecc.. Come sancisce l’art. 2, il D.lgs 152/2006 “...ha come obiettivo p